Quale e’ il Punto Critico della tua vita? (Italian)

Alcuni anni fa’ ad una conferenza canadese di Enti Locali, uno degli oratori menziono’ un libro dell’autore canadese Malcolm Gladwell intitolato “The Tipping Point” (in italiano “Il Punto Critico: i Grandi Effetti dei Piccoli Cambiamenti” pubblicato da Rizzoli). L’intuizione che Malcolm Gladwell sviluppa in questo libro è che i cambiamenti sociali obbediscono alle stesse leggi delle epidemie: allo stesso modo dei virus, un’idea, una moda, un comportamento, diffusi dal contagio del “passaparola”, raggiungono una soglia oltre la quale ottengono un effetto a valanga, Questa soglia è il Punto Critico. Quando si supera il punto critico, la reazione a catena sembra sfuggire alle normali relazioni di causa ed effetto. Un piccolo cambiamento può innescare una vera rivoluzione. Con esempi e riflessioni tratti dalla psicologia e dalla sociologia, dalla storia, dall’economia e dalla nostra vita quotidiana Gladwell insegna a essere artefici di epidemie positive.

Ho letto il libro in pochi giorni. Affascinante! In realta’ e’ un libro sul cambiamento. In particolare e’ un libro che presenta un nuovo modo di capire come mai il cambiamento accade talvolta improssivamente e con conseguenze inaspettate. Per esempio, perche’ il livello di criminalita’ in New York e’ declinato sostanzialmente nella meta’ degli anni ’90? Come fa’ un libro scritto da un autore poco conosciuto a diventare un bestseller? Come mai ci sono sempre piu’ giovani che fumano quando tutti sanno che il fumo uccide? Gladwell risponde che vi e’ un solo motivo. Si tratta di epidemia sociali che si comportanto esattamente come si comporterebbe un’epidemia da virus come l’influenza.

Per esempio, quando analizzo la comunita’ in cui vivo e vedo come il crimine abbia influenzato la nostra qualita’ di vita, penso sempre di piu’ al punto critico teorizzato da Gladwell. Negli ultimi anni sono stati fatti tanti ottimi sforzi per ridurre il crimine ma senza successo. In questi ultimi mesi e senza evidente cambiamento nelle modalita’ di attuazione della lotta alla criminalita’, la riduzione del crimine e’ stata del 50%. Come mai adesso e non prima?

I fondamenti della teoria di Gladwell sono i seguenti e si rifanno alle tre regole delle epidemie biologiche: La Legge dei Pochi, il Fattore di Attaccamento, e il Potere del Contesto.

Il principio dell’ 80/20 afferma che in ogni situazione circa l’80% del ‘lavoro’ e’ fatto dal 20% dei participanti. Questa idea e’ centrale alla teoria della . Ma se togliamo via quel 20% di persone che fanno la maggior parte del lavoro che cosa succederebbe? Ci sarebbero altri che prenderebbero il posto di quel 20% o cosa? Ancora piu’ importante e’ chiedersi, uno nasce una persona eccezionale, uno dei ‘pochi’, o si puo’ imparare a diventare parte di questo gruppo ‘speciale’?

L’Attaccamento significa che un messaggio ha un impatto che rimane e non va via facilmente, come per esempio qualche pubblicita’ che abbiamo visto da piccoli e ancora ce la ricordiamo (vi ricordate di Calimero e l’olandesina che gli dice: Calimero tu non sei nero sei solo sporco). Si puo’ dire con esattezza come fa’ un’idea ad ‘attaccarsi’ a noi?

Infine, il Potere del Contesto afferma che gli esseri umani sono molto piu’ sensibili al loro ambiente di quel che sembra. Quanto siamo in contatto col nostro ambiente? Abbiamo mai sentito gli effetti dei cambiamenti d’umore a causa di cio’ che ci circonda? Per esempio, come vi siete sentiti dopo aver visto le immagini del 9/11?

Gladwell chiarisce che queste leggi non si azionano da sole ma hanno bisogno di individui particolari per farle andare avanti. Per oggi desidero lasciarvi a questa introduzione sperando di avere qualche commento e risposta alle domande sulle tre regole.

A presto

adf

Advertisements

About alby59

Alberto has a 25-year plus career in Local Government which began as City Manager in Italy. He currently serves as Chief Administrative Officer for the District of Lake Country in beautiful Central Okanagan BC. In addition, Alberto is Adjunct Professor to the Political Science Department of the University of Northern British Columbia and teaches a variety of local government related courses. He has developed a series of lectures on Leadership and Ethics and is designing a Project Management course aimed at Local Government and public sector practitioners. Very active in both his professional and academic life, Alberto has served as President of the Local Government Management Association of BC and the Association of Records Management Administrators of BC and Yukon. He also served as member of the Federation of Canadian Municipalities (FCM) Tsunami Recovery Committee for the reconstruction of communities and local governments in Sri Lanka and Indonesia hit by the 2004 Tsunami and managed an FCM capacity building program with the City of San Fernando, La Union in the Philippines while with the Township of Langley. Alberto has earned facilitator certifications with Franklin Covey and Cognitive Edge, and continues to foster his interest in personal education and professional development. He is an avid reader, music lover, and science fiction movie aficionado. He plays guitar and piano for fun and sings with his wife and his children. He is also very active in his church and community being a former Rotarian and currently serving as the Second Counselor in the Thompson Okanagan (Vernon Stake) Presidency of The Church of Jesus Christ of Latter-Day Saints. However, his most important interest is his family: his wife Silvana and their two children Victor and Grace.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s