Riflessioni sul Dilemma di Goldilocks (Italian)

Come si puo’ raggiungere un equilibrio che possa darmi sufficiente motivazione professionale e allo stesso tempo sentirmi sicuro senza preoccuparmi di fare degli errori?

Prima di rispondere, voglio condividere il seguente commento del mio amico Ray.

Mi ha scritto: “Il punto non e’ Goldilocks e neanche i tre orsi. Io voglio la polenta. Essendo lavoratore indipendente, la battaglia essenziale e’ sopravvivere che e’ cio’ in cui ci troviamo in questi tempi. La sfida e’ nel trovare lavoro, clienti soddisfacenti e nel sentirsi soddisfatti per il compimento di un progetto.” Ray Ha una domanda piu’ imporatnte della mia ed e’ una questione di sopravvivenza. Io ho gia’ un lavoro e quello che provo e’ importante ma non critico per la mia sopravvivenza. D’altro canto, la polenta di cui Ray parla e’ assolutamente essenziale al proprio futuro. Questo e’ ancora piu’ vero a chi ha un lavoro indipendente, ma si applica anche a tutti coloro che hanno un lavoro dipendente o hanno perso lavoro a causa della crisi economica e non sanno cosa fare.

Benche’ devo riflettere un po’ sul dilemma della polenta, penso che parte della soluzione si trova anche nel rispondere alla domanda che mi sono posto.

Domande or opzioni conseguenti che possono definire meglio il dilemma sono le seguenti:

  1. Cambiare lavoro, per esempio. Ma e’ possibile o desiderabile o ideale?
  2. Cambiare gli obiettivi sul lavoro e recreare me stesso?
  3. Abbandonare la sicurezza del lavoro e rischiare per avere piu’ soddisfazione?
  4. O cercare sicurezza sul lavoro a tutti i costi?
  5. Infine, cercare di trovare un equilibrio in tutto questo e realizzarlo?

A prescindere da quale approccio prendo, ognuno puo’ facilmente capire che ci sono sempre delle varaibili che devono essere tenute in considerazione, come l’ambiente di lavoro e di comunita’, la famiglia e gli amici, i miei principi e valori, che fanno di me la persona che sono, il mio datore di lavoro, e, la cosa piu’ importante forse, la mia visione di me stesso e se e’ ancora valida.

Sono d’accordo con Epitteto quando scrisse: “Una vita piena non si realizza attraverso delle tecniche particolari. Non puoi convincerti artificialmente di una vita ben vissuta. E non si realizza neanche attraverso semplici passi o seguendo qualche personalita’ carismatica. Una vita piena dipende da come meglio rispondiamo a tutto cio’ che incombe su di noi e ci capita quotidianamente”.

Advertisements

About alby59

Alberto has a 25-year plus career in Local Government which began as City Manager in Italy. He currently serves as Chief Administrative Officer for the District of Lake Country in beautiful Central Okanagan BC. In addition, Alberto is Adjunct Professor to the Political Science Department of the University of Northern British Columbia and teaches a variety of local government related courses. He has developed a series of lectures on Leadership and Ethics and is designing a Project Management course aimed at Local Government and public sector practitioners. Very active in both his professional and academic life, Alberto has served as President of the Local Government Management Association of BC and the Association of Records Management Administrators of BC and Yukon. He also served as member of the Federation of Canadian Municipalities (FCM) Tsunami Recovery Committee for the reconstruction of communities and local governments in Sri Lanka and Indonesia hit by the 2004 Tsunami and managed an FCM capacity building program with the City of San Fernando, La Union in the Philippines while with the Township of Langley. Alberto has earned facilitator certifications with Franklin Covey and Cognitive Edge, and continues to foster his interest in personal education and professional development. He is an avid reader, music lover, and science fiction movie aficionado. He plays guitar and piano for fun and sings with his wife and his children. He is also very active in his church and community being a former Rotarian and currently serving as the Second Counselor in the Thompson Okanagan (Vernon Stake) Presidency of The Church of Jesus Christ of Latter-Day Saints. However, his most important interest is his family: his wife Silvana and their two children Victor and Grace.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s